pubblicato in data 04 Ott 2019

Inizia oggi, 4 ottobre, il Festival InDipendenze, una due giorni nata dalla collaborazione tra l’assessore Agnese De Michele e Angela Iantosca che da diversi anni lavorano coi ragazzi delle scuole vigaranesi. Oggi, al Palavigarano alle 18, ad incontrare i ragazzi e raccontare la sua storia di coraggio sarà Federica Angeli, autrice di ‘A mano disarmata’ e giornalista di Repubblica che vive sotto scorta dal 2013 per le sue inchieste sulla mafia romana che hanno portato al recente processo Spada.
Il Festival è un progetto nato da una idea dell’Assessore all’Istruzione Agnese De Michele, con la Direzione Artistica della giornalista e scrittrice Angela Iantosca: è la prima edizione

Sempre attento ai giovani della zona di sua competenza, l’Amministrazione comunale ha deciso di dar prosieguo all’impegno rivolto ai ragazzi in questi anni attraverso progetti mirati nelle scuole, iniziative e sensibilizzazioni, con l’inaugurazione di un festival che intende essere l’inizio di un cammino.

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ANGELA IANTOSCA (da Io Parlo alla Radio del 29 settembre 2019)

 

PROGRAMMA

4 ottobre ore 18 – Palavigarano

A MANO DISARMATA: FEDERICA ANGELI

La giornalista di Repubblica sotto scorta da cinque anni, intervistata dai ragazzi

 

5 ottobre ore 16 – Sala Consiliare

L’ONNIPONTENZA CHE REGALA OBLIO

Incontro con Angela Iantosca, l’ANGLAD di Bologna e Ferrara e gli studenti sul tema droghe: testimonianze dirette, prevenzione, informazione

 

5 ottobre ore 18 – Sala Consiliare

UNA MALATTIA CHIAMATA CIBO

La Dottoressa Laura Dalla Ragione (psichiatra e psicoterapeuta, fondatrice e direttore della Rete per i Disturbi del Comportamento Alimentare della USL 1 dell’Umbria; Docente al Campus Biomedico di Roma; Presidente della Società Scientifica per la riabilitazione nei DCA SIRIDAP; Direttore del Numero Verde Nazionale SOS Disturbi Alimentari della Presidenza del Consiglio e dell’Istituto Superiore di Sanità), Emanuele Tirelli (giornalista e scrittore) e Francesco Melis (nutrizionista) parlano con gli studenti di anoressia e bulimia