pubblicato in data 05 Apr 2020

Nei giorni di emergenza del Covid 19, sembra che gli accessi ai social e il giro di messaggi istantanei sui vari sistemi del mondo sembra sia aumentato di circa il 70%. Sarà vero? E’ una fake? Oppure se lo è inventato qualche pubblicitario per convincere nuovi potenziali clienti a investire in campagne online per essere pronti alla riapertura?
Con l’incredibile flusso di notizie e messaggi che sono giunti in questo periodo, è spontaneo porsi almeno un dubbio sulla veridicità del messaggio. Purtroppo la reazione dei più è del tipo “intanto la condivido con tutti, poi verificherò”. Come vengono gestite queste informazioni? Quali sono i dati ufficiali? Come poter organizzare il nostro futuro? Forse era meglio quando l’informazione era una… e i social non ci aiutano

Ne parliamo con l’Avv. Gianni Dell’Aiuto

Per saperne di più:
Accademia Italiana Privacy