pubblicato in data 01 Dic 2019

La passione per la musica, il desiderio di farsi conoscere, comunicare le emozioni per superare le insicurezze. Nasce da qui il percorso artistico di Avanzi, ragazzo qualunque, ma diverso da tutti.
Si definisce produttore di se stesso, ma finisce per litigarci allo specchio.
Canta di Eclissi, ma non guarda il sole se non attraverso le lenti dei RayBan.
Crede in un amore indelebile, ma scrive solo a matita.
Gioca a scacchi con la vita, ma non ne ha mai imparato davvero le regole.
Ha percorso migliaia di strade, ma solo in Vespa perché se fa due passi è già stufo.
Ha una collezione di maschere, ma non le indossa perché soffre di claustrofobia.
Vive a Milano da sempre, ma non è mai entrato nel Duomo.
Ma, a dispetto di tutto, crede ciecamente in ciò che fa…

IL BRANO
Forse/Credo” racconta di quanto l’insicurezza, il dubbio e la paura di fallire possano essere deleteri per noi stessi, per i nostri progetti e le nostre ambizioni.

Quante occasioni buttate per il timore di non farcela, quante partite non abbiamo giocato perché considerate già perse in partenza, quanti opportunità di volare abbiamo abbandonato con la paura di cadere.

Solo una volta superate le incertezze, si scopre che l’unico limite è il cielo.

Ascolta l’Intervista