pubblicato in data 25 Lug 2018

La cittadina umbra di Rivorosso è da qualche settimana in grande fermento: Canale 16, neonata rete televisiva, ha scelto il castello della contessa Corsetti Billi come location per un reality show musicale, Sing Sing.

I sei concorrenti scelti dalla produzione dovranno cantare, vivere e raccontare al pubblico di sé rimanendo dentro il castello, senza poter mai uscire. Tutto procede a meraviglia fino alla serata finale, che decreterà il vincitore in diretta nazionale. Mezza Italia, con l’intera Rivorosso in prima fila, è davanti alla TV, in attesa del verdetto, quando un terribile incidente trasforma in tragedia il clima festoso della proclamazione e dà inizio a una serie di omicidi misteriosi. Tutti gli ex concorrenti sono spaventati e in pericolo. Chi vuole la loro morte? Il commissario Calligaris, affiancato dal fedele ispettore Matteo Corvo, e da qualche cittadino di Rivorosso improvvisatosi detective, si troverà a indagare nel mondo patinato dello show business e nelle vite private degli artisti. Che sono luminose solo all’apparenza…

E’ questo il terzo e ultimo romanzo di Alessandra Carnevali, Il Giallo di Palazzo Corsetti. Un’indagine del Commissario Adalgisa Calligaris, (Newton Compton Editori)

Adalgisa è un personaggio alquanto originale.

L’Autrice si occupa di musica, blogger ma mai si era cimentata in un romanzo e ha deciso di farlo nel genere più amato dal marito, il giallo. Nato come un esperimento ben riuscito, Carnevali ha la visione di Adalgisa, un personaggio particolare, non avvenente, ma con delle grandi doti di intelligenza che le sono servite per farsi valere in un mondo che guarda solo alle apparenze

Una trama anche divertente a partire dal prologo che ci fa capire da subito chi è Adalgisa e quali sono le sue paure e le sue caratteritiche, a tal punto che la sua non bellezza fisica, passa subito in secondo piano.

Il romanzo è ambientato nel 2006, quindi siamo in presenza di un diverso tipo di reality, rispetto a quelli di oggi: nel romanzo siamo in una sorta di music farm, con artisti famosi, chiusi in una tenuta, mssi a dieta e a cantare. E dove succede di tutto.

Per Alessandra Carnevali in ciascuno di noi c’è qualcosa di Adalgisa. Ma anche degli altri personaggi che vengono descritti in maniera quasi fotografica al lettore. Un romanzo che fa sorridere, deve procurare divertimento in chi legge (ce ne accorgiamo subito dal Prologo). L’autoironia di Adalgisa ce lo conferma.

ASCOLTA ALESSANDRA CARNEVALI