pubblicato in data 25 Nov 2019

Lucia Riillo ha 25 anni e abita a Gasperina un paesino in provincia di Catanzaro. Il suo mondo è la pasticceria, già da quando aveva 4 anni ha sempre saputo che da grande avrebbe fatto dolci. Si è diplomata come cuoca, ha frequentato l’accademia di pasticceria e cake design a Pescara. Ha lavorato in 2 importanti ristoranti a Parigi,e adesso collabora con un reparto Biologico per far scoprire alle persone il mondo vegan e del benessere.

L’INTERVISTA

D) Chef da dove nasce la sua passione per   la pasticceria ?  

R) La mia passione per la pasticceria nasce grazie a mio fratello anch’esso pasticcere, e a mia mamma.

D) Ci può descrivere il suo stile di cucina ?  

R) Il mio stile è molto semplice voglio far sorridere e sognare con il cibo, perché devono avere la possibilità di degustare il cibo che amano.

D) Dove trova l’ispirazione di nuove ricette per i suoi menù ?  

R) Sono allergica al Nichel quindi ho sempre adottato il benessere nei miei piatti,collaborando con un reparto Bio ho iniziato ad utilizzare prodotti vegan, perchè il buono è nella semplicità

D) Quali prodotti italiani in particolare preferisce per i suoi dolci in chiave vegan?

R) Io prediligo sempre materie prime made in Italia o km zero,amo il pistacchio di Bronte,le nocciole del Piemonte e il mio adorato bergamotto di Calabria. Come prodotti vegan utilizzo quelli della linea biovegan molto buoni ed efficaci.

D) Esistono ormai tecniche innovative e cotture moderne, che ne pensa dell’uso della tecnologia in cucina ?  

R) La tecnologia in cucina è molto importante ,si pensi alla cottura sottovuoto o a quella a freddo,l’innovazione deve andare di pari passo con la tradizione per avere un mix perfetto.

D) Secondo lei una buona materia prima quanto incide sulla buona riuscita della ricetta ? 

R) Le materie prime devono essere di qualità: basti pensare alla Farina e alla Frutta,sembrano prodotti semplici da reperire ma la loro qualità può cambiare il gusto del piatto.

D) Orma in TV siamo pieni di programmi dedicati al mondo della cucina che ne pensa?  

R) I programmi televisivi sono un ottimo spunto per far venire la voglia di mettere le mani in pasta.

 D) Se dovesse descrivere i suoi dolci vegan con tre aggettivi quali userebbe ?  

R) I miei dolci vegan i 3 aggettivi? Buoni,Facili,Sani.

D) Ci può parlare un po dei sua progetti in cantiere ?  

R) Da grande vorrei aprire un mio laboratorio di pasticceria,chissà mai.

LA RICETTA – BISCOTTI ALLA CANNELLA

Il natale è la festa dei bambini e noi in fondo siamo sempre dei bambini quindi perchè non sporcarsi le mani insieme, vi propongo dei biscotti alla cannella facili e veloci da fare

INGREDIENTI:

300gr farina tipo 2

100 ml di olio di riso

60 gr bevanda vegetale di riso

80 gr sciroppo d’agave

30gr amido di riso

1 cucchiaino cannella “regina” in polvere

1 cucchiaino lievito per dolci

1 pizzico di sale

 

PROCEDIMENTO:

Con un mixer ad immersione montate la bevanda vegetale di riso con l’olio versato a filo.

 In una ciotola versate la farina,l’amido la cannella ,lievito,sale e lo sciroppo.

Unite i 2 composti e impastate fino a raggiungere un composto liscio ed omogeneo.

Coprite con della pellicola e fare riposare per 30 min in frigo.

Stendete e con le formine  ritagliate i vostri biscotti, adagiateli su una teglia ricoperta di cartaforno, e infornate a 180 C forno statico per 20 min.

Ecco pronti i nostri biscotti alla cannella.
(intervista a cura di Piero Cantore)