pubblicato in data 27 Dic 2019
In occasione delle feste natalizie, il nostro chef Piero Cantore ha voluto rivisitare una tipica ricetta napoletana in chiave calabrese, e ha deciso di preparare la pizza fritta con un impasto a base di patate della Sila
Ed ecco una ricetta semplice per tutti noi:

Ingredienti per circa 15 pizzette

1 kg di Farina di grano tenero
500 grammi di Patate
13 grammi di Lievito di birra, a cubetti
15 grammi di Sale
450 millilitri di Acqua
1.5 litri di Olio di oliva per frittura
200 g passata di pomodoro

200 g caciocavallo stagionato
150 g funghi porcini trifolati
Iniziamo lavando e cuocendo le patate. Le sbucciamo, le passiamo nello schiacciapatate e le lasciamo raffreddare senza mescolare. In una grande ciotola disporre a fontana 1 kg di farina, quindi aggiungere al centro le patate, il lievito sciolto in poca acqua e il sale. Iniziare a mescolare, aggiungendo l’acqua un po’ alla volta e continuando poi a lavorare l’impasto. Impastiamo delicatamente il tutto così da creare un impasto che possa essere maneggiato, pur restando molto morbido. Mettere il panetto ottenuto in una ciotola leggermente infarinata e praticarvi un’incisione a croce. Coprire con un tovagliolo bagnato e ben strizzato, avvolgere in un panno e lasciare riposare in un luogo caldo e riparato. Lasciare lievitare per circa due/tre ore: trascorso questo tempo l’impasto sarà più o meno raddoppiato di volume. Prelevare pezzetti d’impasto di circa 150 grammi ciascuno e formare tante palline, facendole rotolare tra le mani. Sistemare via via le palline sulla teglia da forno infarinata, coprire con un panno e lasciare lievitare per altre tre ore. Riscaldare l’olio in una padella capiente e profonda o nella friggitrice, quando l’olio sarà a temperatura friggetele. Fare dorare le pizzette prima da un lato e poi dall’altro e con l’apposito mestolo forato scolarle e disporle via via sulla carta assorbente.
Nel frattempo prendete una teglia e inseritele dentro schiacciate la parte centrale con le dita e create un incavo che riempirete con pomodoro passato, funghi porcini trifolati e del caciocavallo grattugiato sopra.
Preriscaldate il forno a 180 gradi e infornate per qualche minuto ecco pronta la nostra pizza fritta montanarina in chiave calabrese.
Piero Cantore