pubblicato in data 04 Dic 2020

Oltre 1000 mt sotto le Alpi per collegare Italia e Austria, e quindi Germania ed Europa dell’Est. Sono quasi mille le imprese che lavorano con Webuild per portare a termine i lavori lungo i 55km della Galleria di Base del Brennero –  di cui 717 dal nord, 134 dal Centro e 43 provenienti dal Sud e dalle Isole, con 1400 persone al lavoro – dove tra qualche anno passeranno treni merci e convogli passeggeri. Particolarmente complessa la tecnologia implementata vista la presenza di falde acquifere e del fiume Isarco che scorre sotto il cantiere.

Un contributo importante alla realizzazione dell’opera è quello della società CRM (Roma – Monterotondo) che iniettando nel terreno una miscela cementizia ad alta pressione consente di consolidare e impermeabilizzare le falde acquifere dando stabilità e sicurezza in fase di fondazione dell’intera opera. Grazie a Webuild, sarà realizzata una grande opera, un passante strategico, che mira a unire con un asse ferroviario Verona con Monaco di Baviera.

Ascolta il gr nazionale delle ore 13