pubblicato in data 26 Mag 2022

La BUNKER RECORDS e il Comitato Scientifico Luciano Virgili presentano la 4.a edizione del Festival canoro in omaggio al cantante Luciano Virgili, nel centenario dalla nascita, che si terrà domenica 29 maggio dalle ore 17, presso la Sala Italia – UNAR – Associazione dei Veneti a Roma in Via Ulisse Aldrovandi 16.

L’evento sarà presentato dal Andrea Marini e Vanessa Piccinelli

Il Festival ha lo scopo di promuovere e premiare lo studio del canto e della musica, auspicarne un approfondimento scientifico e culturale e diffonderne la conoscenza attraverso la figura dell’artista Luciano Virgili, noto soprattutto intorno alla metà del 20^ secolo in Italia ed all’estero.

Durante il Festival i cantanti finalisti dovranno interpretare due delle tante canzoni del repertorio portate al successo da Luciano Virgili.

La Giuria Tecnica del Festival, composta da almeno due Membri del Comitato Scientifico Luciano Virgili, da un musicista e professionista di spettacoli dal vivo, da un Direttore d’Orchestra e dal Dirigente e Direttore artistico di una nota accademia musicale, sarà resa nota poco prima del Festival e voterà il migliore tra i 6 finalisti del Festival, scelti dal Comitato Scientifico Luciano Virgili:

Angelini Claudia, Ansaldi Connie, Borghese Fabrizio, Calomino Simone, Ciola Daniele, Mautone Ciro.

Inoltre, oltre alla giuria tecnica, ci sarà una Giuria Popolare che decreterà il vincitore del Premio da parte del pubblico.

Il Premio della Giuria Tecnica consisterà per il Vincitore:

  • Iscrizione nell’Albo d’Oro del Festival Virgili
  • Partecipazione di diritto al Festival canoro Luciano Virgili che si terrà all’Ardenza (Livorno) il 23 luglio 2022
  • Una borsa di studio di Euro 1.000;
  • Una targa celebrativa

Il Premio della Giuria Popolare:

  • Iscrizione nell’Albo d’Oro del Festival Virgili
  • Una targa celebrativa
  • Un omaggio offerto dall’Associazione Veneti a Roma

Il Festival è stato organizzato con il Patrocinio dell’UNAR – Unione Associazioni Regionali, del Centro Sociale Luciano Virgili all’Ardenza (LI), del Comune di Livorno; in collaborazione con il Blue Note di Milano, Sponsor: Italy Sotheby’s International Realty; Studio Cavattoni-Raimondi; Comunicazione e Media Partner: TOT comunicazione, Italian’s News, Italian’s News Radio, MaMa Communications.

Luciano Virgili (Livorno, 25 gennaio 1922 – Prato, 18 marzo 1986).

Biografia
Luciano Virgili nasce all’Ardenza, oggi quartiere del comune di Livorno, il 25 gennaio 1922.
Studia lirica anche perché sostenuto da alcuni amici e grazie ad una borsa di studio frequenta il conservatorio Cherubini di Firenze alla fine degli anni ‘30.
Anche il tenore livornese Galliano Masini, considerato come uno “zio”, gli dà consigli “tecnici” e lo introduce negli ambienti musicali di Livorno, in particolare negli anni a cavallo della seconda guerra mondiale.
Allo scoppio di quest’ultima il Virgili ha dovuto interrompere gli studi ma nel 1946 aveva già esordito al Gambrinus di Montecatini (Pistoia), locale importantissimo per il rilancio della canzone italiana.
Alla fine degli anni ’40 Virgili incide per l’etichetta Fonit: due brani di di “musica sacra” (l’”Ave Maria” di F. Schubert e l’”Elevazione al Padre” di M. Stragapede – D. Borghi).
Canta regolarmente al Gambrinus di Montecatini dove viene ascoltato da Dino Olivieri, Direttore artistico della Voce del Padrone – Columbia, il quale gli farà firmare un contratto discografico.
Virgili rimarrà con questa etichetta discografica per oltre 15 anni, fino alla metà degli anni ‘60.
Con il brano “Addio, sogni di gloria” (di M. Rivi e C. Innocenzi) inciso nel 1950, avrà il suo primo successo internazionale.