pubblicato in data 24 Feb 2021

Secondo un comunicato della presidenza congolese sono stati i rapitori a uccidere l’ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, sparando loro a bruciapelo. Erano armati con cinque fucili automatici ‘kalashnikov’ e un machete. “I rapitori hanno tirato da distanza ravvicinata sulla guardia del corpo, deceduta sul posto, e sull’ambasciatore, ferendolo all’addome”, si afferma nel comunicato. E’ durata un’ora l’agonia dell’ambasciatore italiano: “è morto per le ferite, un’ora più tardi, all’ospedale della Monusco di Goma”, precisa il comunicato. Il capo di Stato congolese Félix Antoine Tshisekedi ha deciso di inviare a Roma un “suo emissario per portare una lettera personale al presidente del Consiglio italiano” Mario Draghi.

Ascolta il servizio di Sara Garino (dal gr nazionale del 23 Febbraio 2021)