pubblicato in data 26 Mar 2021

Un’eredità universale da 20mila euro per ogni maggiorenne, che finanzi la formazione e la fruizione di cultura, insieme a un ‘ristoro culturalè sotto forma di ingresso gratuito ai musei per gli under 35. Una legge che preveda il coinvolgimento attivo dei giovani nei tavoli decisionali, sul modello del Well-being of Future Generations Act del Galles. Un New deal della cultura, che dia nuova linfa al patrimonio italiano attraverso un reddito di due anni ai lavoratori del settore e l’assunzione a tempo indeterminato del più alto numero possibile di giovani competenti per la tutela e la valorizzazione dei beni culturali del nostro Paese. Sono queste alcune delle proposte lanciate dall‘associazione italiana giovani Unesco (Aigu), la maggiore associazione giovanile Unesco a livello mondiale, in vista dell’annuale Italian Youth Forum, in programma il 27 marzo 2021. In occasione dell’evento, in diretta streaming sulla pagina facebook e sul canale youtube di Aigu da Parma, sarà presentato e discusso con i rappresentanti di istituzioni e aziende, gli esperti e i partecipanti il Manifesto Next Generation You. «La transizione ecologica sarà un processo lungo e ci coinvolgerà tutti. Nessuno escluso. Sarà il banco di prova soprattutto per decisioni partecipate e condivise con chi è da sempre lasciato ai margini, i giovani in primo luogo. Abbiamo il dovere di formulare un piano d’azione coerente, per far sentire la voce di una generazione che è l’ultima a poter fare qualcosa per impedire gli effetti peggiori innescati dai cambiamenti climatici» dichiara il presidente di Aigu, Antonio Libonati.

Ascolta il servizio di Sara Garino (dal gr nazionale del 26 marzo 2021)