pubblicato in data 30 Nov 2021

Poliniani Editore nasce con un intento ben preciso: innovare il settore editoriale mettendo al centro della propria attività il rispetto ambientale e, quindi, l’efficientamento della produzione e della distribuzione. Fin da subito promuove questo impegno progettando l’esclusivo formato QUART, realizzato a mano, in tirature limitate e materiali di pregio, a impatto zero. Questa etica spinge presto Poliniani Editore a realizzare in autonomia i propri volumi a stretto contatto con autori e distribuirli in maniera puntuale con i propri partner. Con questi presupposti instaura presto collaborazioni con molteplici digital creator tra cui Barbascura X, Gio Pizzi, Alessandro Carnevale, Rick DuFer, Don Alemanno, Mortebianca e molti altri, che pubblica attivamente. Inoltre, Poliniani, negli ultimi anni si è distinta per aver dato vita a molteplici collane tra cui: Aristodemica (scientifica), Hicksville (fumetto), Saturnia (horror), Guerrilla (fumetto) e Instaquarter (in formato QUART).

Ascolta Corrado Polini
(SUNRISE Luglio 2021)

SEGNALATO PER NOI

Fantastico! la rivista trimestrale autoprodotta in collaborazione con Poliniani Editore è giunta al numero 5, e propone 11 racconti, 7 interviste, 8 illustrazioni, 4 rubriche, 2 servizi fotografici, 1 cruciverba, 1 oroscopo e 1 playlist. Questo numero è inoltre accompagnato da un allegato omaggio: il primo capitolo del manga “Morte Bianca” scritto da Mortebianca e disegnato da Marco Albiero.

La rivista dà ampio spazio alle parole e alle immagini, alla libertà e alla condivisione, alla diversità e al dibattito, alla fantasia e alla realtà, offrendo interessanti spunti culturali con un occhio sempre orientato sulla società e sulle sue tante sfaccettature.

In apertura di questo numero si trova un doveroso omaggio a Franco Battiato, con la citazione di un verso della canzone “Up Patriots To Arms”, per poi passare all’“Editoriale fantastico” di Ilenia Adornato: «Dai, su, forza, puoi iniziare a spolverare la vita lasciata in soffitta: vai a riprenderla. E già che ci sei prendi anche un bagaglio capiente, ti servirà. Te lo ricordi ancora cos’era vivere? Costruire un futuro che non si sgretola? Viaggiare a cuor leggero?». Un messaggio di rinascita e di cambiamento che si propaga per tutta la rivista, ad esempio – solo per citare alcuni contenuti – nelle interviste alla regista e scrittrice Silvia Di Gregorio, alla mediatrice e antropologa culturale Kaaj Tshikalandand, all’educatrice di sostegno disprassica Sara Silvera Darnich e al musicista Fausto Lama del duo Coma_Cose; negli approfondimenti sulle fotografie di Jessica De Maio e sulle opere della fumettista Sted; nelle recensioni dei libri “Dappertutto è la felicità. Lettere di gioia e barricate” di Rosa Luxemburg e “Fuori dalle mappe. Un viaggio fantastico in luoghi inesplorati” di Alastair Bonnett; nell’interessante rubrica “Off The Record. La genesi, la storia e le parole delle canzoni” e negli appuntamenti da non perdere, sviscerati nel “Distretto di Produzione Culturale Mensile. Il DPCM che non sapevi di volere”.