pubblicato in data 20 Ott 2020

In tutti i digital store dal 30 Settembre “A Domani”, il nuovo brano di Chiara Ariè, cantante italiana che da anni vive e lavora a Los Angeles, che parla di quanto sia meraviglioso potersi dire “a domani” e il non affrontare il futuro soli.

E’ il primo singolo inedito dell’album intitolato PopOpera, un progetto discografico importante, distribuito e promosso dalla sua etichetta discografica americana Ariè Production, che uscirà nel 2021. Il progetto porta la firma del produttore internazionale Max Calò.

Ascolta Chiara Ariè (da SUNRISE del 19 Ottobre 2020)

Ariè ha voluto dedicare questo brano alla forza dell’unione nell’affrontare la vita con le persone che amiamo, nella meraviglia di potersi dire a domani dopo un lungo periodo di solitudine, nella rinascita di un paese forte che ha bisogno di stimoli di unione anche come patria e popolo italiano nonché di fede e speranza. Un messaggio che lo si evince già dalla sua campagna social d’impatto @chiara.arie, legato al suo #adomani dove la cantante invita a condividere e taggare su Instagram le persone care appartenenti al nostro domani associato al brano.

Ariè: “È meraviglioso potersi dire a domani, noi italiani usiamo molto questa espressione che indirettamente ci dà una carica positiva perché sappiamo di non essere soli e che qualcuno domani sarà pronto ad affrontarlo con noi…esisterci è un sogno in più! #adomani “

Con il suo stile pop opera (da qui il nome dell’album PopOpera) la cantante/pianista Ariè unisce i due lati musicali che le appartengono. Quello pop vivendo a Los Angeles da anni, legato alle sue doti da mezzo soprano lirico, simbolo per eccellenza italiano nel mondo. il tutto trova una sintonia nell’arrangiamento che sposa il ritmo del primo stile con i suoni orchestrali dell’opera.

Il video musicale è stato girato a Civita di Bagnoregio all’alba, ed ogni dettaglio non è stato casuale. Il video è stato ripreso in piano sequenza durante la camminata sul ponte per dare il senso di movimento verso il futuro e per cercare di creare un momento intimo con l’ascoltatore. Bagnoregio è denominata “la città sola che muore”, ma che da anni è più forte che mai e piena di visitatori affascinati da tutto il mondo. Il messaggio di quel luogo legato al brano è che non siamo mai soli anche quando apparentemente lo può sembrare, la nostra forza è quella di camminare verso l’alba del futuro ogni giorno sul ponte della vita.

L’outfit è totalmente in linea con il progetto PopOpera. L’abito rievoca lo stile classico operistico ma con il mio tocco hollywoodiano, accompagnato da una corona del 1900 appartenuta al mezzo soprano più importante dell’epoca, Cloe Elmo; un’icona dell’opera italiana nel mondo.

(a cura di Francesco Vitale)

GUARDA IL VIDEO