pubblicato in data 06 Mag 2022

La scuola torna a mobilitarsi il 6 maggio con uno sciopero contro la nuova riforma voluta dal ministro Bianchi. A promuoverlo è il sindacato Anief che attraverso il suo Presidente nazionale Marcello Pacifico ha spiegato le ragioni della protesta.

Ascolta Marcello Pacifico
(dal gr nazionale delle ore 14 del 6 maggio 2022)

“Con il Decreto Legge n. 36, il Governo ha approvato una riforma che vorrebbe dare al 10% degli insegnanti un incentivo in più per una formazione obbligatoria di 30 ore annue per tre anni su materie che non riguardano il loro lavoro in classe”, ha sottolineato. “Questa riforma la vorrebbe fare con risparmi e tagli ai posti di lavoro – circa 10mila cattedre che scompaiono nel giro dei prossimi 10 anni – ed addirittura andando a ridurre della metà il bonus docente di 500 euro che veniva dato a tutti per la formazione”, ha continuato.

(interviste radio e riprese video di Francesco Vitale)
(editing video e post produzione: SUNRISE ITALIA)